Acqualatina
C.S. ACQUALATINA 22-05-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•
COMUNICATO STAMPA

Latina, 22 giugno 2015

INIZIA IL SECONDO CICLO DI LETTURA DEI CONTATORI PER IL 2015.
A VILLA SANTO STEFANO, SAN FELICE CIRCEO E MINTURNO PASSERANNO GLI INCARICATI DI PUBBLICO SERVIZIO.

Da lunedì 6 luglio 2015 il personale autorizzato da Acqualatina effettuerà il secondo ciclo di lettura dei contatori idrici per il 2015 nei Comuni di Villa Santo Stefano, San Felice Circeo e Minturno.
Il personale è qualificabile come "incaricato di pubblico servizio", si richiede pertanto agli utenti la massima collaborazione.

Il personale autorizzato effettuerà le letture dei contatori e le verifiche di funzionamento a partire da lunedì 6 luglio 2015. Le attività per la rilevazione dei consumi si protrarranno fino a sabato 18 luglio 2015 domeniche e festivi esclusi per il Comune di Villa Santo Stefano, fino a sabato 29 agosto 2015 domeniche e festivi esclusi per il Comune di San Felice Circeo e fino a sabato 21 novembre 2015 domeniche e festivi esclusi per il Comune di Minturno.

Invitiamo gli utenti ad offrire la massima collaborazione dando accesso ai contatori ed a non ostacolare lo svolgimento delle normali attività di lettura in quanto il personale è identificabile come "incaricato di pubblico servizio".

Nel caso in cui il letturista non possa registrare la lettura del contatore, lascerà al cliente una cartolina per inviare l'autolettura. Questa cartolina deve essere restituita compilata entro cinque giorni per consentire la registrazione del consumo ed inserirlo nella bolletta successiva.

E' possibile inviare l'autolettura anche tramite il sito internet www.acqualatina.it<http://www.acqualatina.it/>, attraverso il menù "Autolettura", alla voce  "Inserisci la tua Autolettura", oppure chiamando il numero verde 800 085 850.

Nel caso in cui non sia possibile registrare la lettura ed il cliente non la invii, la bolletta sarà emessa su un consumo stimato.

Ricordiamo inoltre a tutti i clienti che i letturisti Autorizzati sono dotati di un tesserino di riconoscimento con foto. Ciascun letturista ha inoltre un numero di matricola: chiamando il numero verde 800 085 850 è possibile verificarne l'identità.

Infine, il personale Acqualatina non chiede mai denaro o assegni.
Invitiamo tutti i clienti a verificare l'identità dei letturisti chiamando il numero verde 800 085 850, dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 20.00 ed il Sabato dalle 8.00 alle 13.00.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 

 

 
 
C.S. ACQUALATINA 12-06-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•

COMUNICATO STAMPA

Latina, 12 giugno 2015

Si conclude, con successo, il progetto di Acqualatina dedicato alle scuole.

Si conclude con successo il progetto di Acqualatina dedicato alle scuole, denominato "A lezione d'acqua", anche per l'anno scolastico 2014-2015.
Nella giornata dell'8 giugno, presso il depuratore di Sabaudia Belsito, si è svolta la cerimonia di premiazione delle classi vincitrici del concorso "Disegna il Risparmio Idrico", il concorso riservato alle scuole elementari che, ogni anno, premia i disegni più meritevoli.
Quest'anno, eccezionalmente, il terzo premio è stato assegnato ex equo alla scuola "Manfredini" di Pontinia e alla scuola "Fiorini" di Terracina. Il secondo premio, invece, è stato assegnato all'Istituto n.7 di Via Bachelet, Latina. Il primo premio, infine, se lo è aggiudicato la scuola "Donna Lelia Caetani" di Sermoneta. Il disegno primo classificato, oltreché ricevere un premio, così come gli altri classificati, verrà utilizzato da Acqualatina come immagine per la campagna Risparmio Idrico di quest'anno.
"È con sempre più entusiasmo e grande soddisfazione che portiamo avanti questo progetto - dichiara il Presidente di Acqualatina, Avv. Giuseppe Addessi. Complimentandomi con le scuole vincitrici, voglio ringraziare tutti gli Istituti scolastici che hanno preso parte all'iniziativa, nel corso del 2015, e invitare tutte le scuole del territorio al progetto del prossimo anno, ancora più ricco ed istruttivo".
A tal proposito, si ricorda, a tutte le scuole interessate, che, per partecipare al progetto del prossimo anno, è possibile contattare il Servizio Comunicazione di Acqualatina S.p.A. all'indirizzo email  •Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.• <mailto: •Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.• >, o il centralino aziendale al numero 0773.642.
La premiazione è stata la conclusione del progetto che Acqualatina dedica ogni anno alle scuole. L'iniziativa è articolata, da ormai più di 10 anni, in visite guidate presso gli impianti e incontri in classe differenziati sulla base dell'età degli studenti, dalle elementari all'università.
Durante tutto l'anno scolastico sono numerosi i bambini e i ragazzi che hanno aderito all'iniziativa.
Gli ultimi incontri hanno riguardato, ad esempio, l'Istituto "Cencelli" di Sabaudia e l'Istituto Comprensivo di Borgo Hermada,  che hanno partecipato ad esperimenti con l'acqua effettuati dai tecnici di laboratorio di Acqualatina.
Sempre nell'ultimo mese, il laboratorio di Gaeta, l'impianto di depurazione di Colle Cocchino e quello di Latina Cicerchia, sono stati oggetto di visita da parte dei ragazzi dell'Istituto Comprensivo "Saragat" di Anzio, dell'ITIS "Arturo Bianchini" di Terracina e dell'Università "La Sapienza".
"Ringraziamo Acqualatina per l'interessante visita didattica presso lo stabilimento di trattamento acque reflue di Latina Cicerchia - dichiara il Prof. Marco Stoller dell'Università La Sapienza, Sede Latina, Facoltà di Ingegneria Civile ed Industriale di Impianti di Trattamento degli effluenti. In particolar modo, vogliamo ringraziare tutto lo staff di Acqualatina per la dedizione e l'alta professionalità, ma soprattutto per averci trasmesso grande esperienza e passione."
Infine, il personale di Acqualatina si è recato presso il Settimo Circolo "G. Vico" di Latina per portare, in classe, il divertente gioco dedicato ai bambini delle scuole elementari, attraverso il quale, anche i più piccoli, hanno potuto studiare il ciclo dell'acqua.
"Ringraziamo Acqualatina per l'attività laboratoriale - dichiara l'insegnante Giuseppina Reggio dell'Istituto Comprensivo N° 7 di Latina,  plesso G. Vico. Abbiamo avuto modo  di constatare, attraverso l'attività proposta ai bambini, l'ottima competenza e professionalità degli operatori di Acqualatina. I bambini sono stati coinvolti nell'attività ludica in maniera attiva, trasformando il tutto in un ambiente d'apprendimento ricco di stimoli. Spero anche in future collaborazioni."

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 
C.S. ACQUALATINA 08-06-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•

COMUNICATO STAMPA

Latina, 8 giugno 2015

INIZIA IL SECONDO CICLO DI LETTURA DEI CONTATORI PER IL 2015.
A FONDI, ANZIO, FORMIA, TERRACINA ED APRILIA PASSERANNO GLI INCARICATI DI PUBBLICO SERVIZIO.

Da lunedì 22 giugno 2015 il personale autorizzato da Acqualatina effettuerà il secondo ciclo di lettura dei contatori idrici per il 2015 nei Comuni di Fondi, Anzio, Formia, Terracina ed Aprilia.
Il personale è qualificabile come "incaricato di pubblico servizio", si richiede pertanto agli utenti la massima collaborazione.

Il personale autorizzato effettuerà le letture dei contatori e le verifiche di funzionamento a partire da lunedì 22 giugno 2015. Le attività per la rilevazione dei consumi si protrarranno fino a sabato 3 ottobre 2015 domeniche e festivi esclusi per il Comune di Fondi, fino a sabato 31 ottobre 2015 domeniche e festivi esclusi per i Comuni di Anzio, Formia, Terracina e fino a sabato 19 dicembre 2015 domeniche e festivi esclusi per il Comune di Aprilia.

Invitiamo gli utenti ad offrire la massima collaborazione dando accesso ai contatori ed a non ostacolare lo svolgimento delle normali attività di lettura in quanto il personale è identificabile come "incaricato di pubblico servizio".

Nel caso in cui il letturista non possa registrare la lettura del contatore, lascerà al cliente una cartolina per inviare l'autolettura. Questa cartolina deve essere restituita compilata entro cinque giorni per consentire la registrazione del consumo ed inserirlo nella bolletta successiva.

E' possibile inviare l'autolettura anche tramite il sito internet www.acqualatina.it<http://www.acqualatina.it/>, attraverso il menù "Autolettura", alla voce  "Inserisci la tua Autolettura", oppure chiamando il numero verde 800 085 850.

Nel caso in cui non sia possibile registrare la lettura ed il cliente non la invii, la bolletta sarà emessa su un consumo stimato.

Ricordiamo inoltre a tutti i clienti che i letturisti Autorizzati sono dotati di un tesserino di riconoscimento con foto. Ciascun letturista ha inoltre un numero di matricola: chiamando il numero verde 800 085 850 è possibile verificarne l'identità.

Infine, il personale Acqualatina non chiede mai denaro o assegni.
Invitiamo tutti i clienti a verificare l'identità dei letturisti chiamando il numero verde 800 085 850, dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 20.00 ed il Sabato dalle 8.00 alle 13.00.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 
C.S. ACQUALATINA 29-05-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•
COMUNICATO STAMPA


Latina, 29 maggio 2015

Ancora falsità sul contratto con Depfa Bank: indispensabile per la realizzazione di importanti investimenti.
Reti e impianti sono e rimangono di proprietà dei Comuni.

Nell'articolo "Depfa: salvo il mutuo" pubblicato a pagina 4 dell'edizione del quotidiano "Latina Editoriale Oggi" del 29 maggio, viene riportata un'affermazione che si ritiene doveroso rettificare. Nel testo, infatti, si afferma che il contratto di project financing, che Acqualatina ha stipulalo con Depfa Bank, sia servito "a ripianare buchi di bilancio".
Tutto ciò è falso.
Come più volte ribadito, infatti, il contratto stipulato con Depfa Bank è stato utilizzato per realizzare importanti investimenti su reti e impianti, e risolvere annose problematiche, come la presenza di Arsenico nell'acqua. Interventi che non sarebbe mai stato possibile effettuare, altrimenti, nei tempi in cui sono stati realmente effettuati (inizio gestione), dato che la Società vede, come unica fonte di finanziamento, a fronte del servizio reso, le bollette fatturate agli Utenti.
Gli investimenti effettuati da Acqualatina su tutto l'Ato4, ad oggi, ammontano a oltre 178milioni di euro e i risultati di tali azioni sono sotto gli occhi di tutti nonché ampiamente riportati in documenti pubblici. L'affermazione pubblicata nell'articolo, è chiaro, non trova alcun fondamento nella realtà dei fatti.
Con la speranza, poi, di chiarire meglio la questione della "cessione delle quote", pure riportata nell'articolo, nonostante se ne sia già più volte parlato in passato, si ribadisce che il contratto non comporta alcun rischio per le quote pubbliche, le reti o gli impianti e, dunque, alcun rischio per il "cittadino", come invece si scrive nell'articolo. La questione, pertanto, è chiara: azioni, reti e impianti sono e rimangono di proprietà dei Comuni. Ne consegue che, a differenza di quanto si faccia intendere, il contratto non comporta alcun rischio neppure per i Bilanci comunali.
Ad ogni modo, quello che accade è quantomeno assurdo: mentre in Tribunale viene respinto l'ennesimo attacco ingiustificato all'operato del Gestore, condannando al pagamento delle spese processuali i soliti detrattori che più volte hanno visto rigettare, nelle aule di giustizia, le loro rimostranze, si presentano i fatti come se in discussione ci fosse il contratto di project financing e non le iniziative di alcuni soggetti che, in palese contrasto con le normative vigenti, tentano in tutti i modi di far valere le loro ragioni, talvolta anche a danno della collettività.
Ecco perché non si comprende come sia possibile continuare a propinare simili falsità che hanno, come solo risultato, quello di denigrare l'immagine del Gestore e generare inutili allarmismi.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 

 

 
 
C.S. ACQUALATINA 29-05-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•

COMUNICATO STAMPA


Latina, 29 maggio 2015

Precisazioni di Acqualatina sul contratto con Depfa Bank.
Reti e impianti sono e rimangono di proprietà dei Comuni.

Nell'articolo "Mutuo sull'acqua, decide il giudice" pubblicato a pagina 17 dell'edizione del quotidiano "Il Giornale di Latina" del 29 maggio, vengono riportate dichiarazioni inerenti il contratto di project financing, stipulalo da Acqualatina con Depfa Bank, che si ritiene doveroso rettificare.
Nell'articolo, si lascia intendere, nuovamente, che tale contratto possa comportare rischi per gli Enti Comunali.
Tutto ciò è falso: come già più volte ribadito in passato, in occasione di conferenze stampa e attraverso comunicati puntuali, il contratto non comporta alcun rischio per le quote pubbliche, le reti o gli impianti. Azioni, reti e impianti sono e rimangono di proprietà dei Comuni. Ne consegue che, a differenza di quanto si faccia intendere, il contratto non comporta alcun rischio neppure per i Bilanci comunali.
Peraltro, non si comprende perché si continui a demonizzare uno strumento come il project financing, utilizzato in tutto il mondo, da molti anni. Si tratta di uno strumento che presenta delle condizioni di finanziamento altamente convenienti, ritenuto estremamente valido, nonché indispensabile, in alcune occasioni.
Nel caso specifico, per Acqualatina, come si scrive giustamente anche nell'articolo, è stato assolutamente fondamentale, al fine di effettuare importanti finanziamenti altrimenti irrealizzabili nei tempi in cui sono stati realmente effettuati (inizio gestione), dato che la Società vede, come unica fonte di finanziamento, a fronte del servizio reso, le bollette fatturate agli Utenti.
Ad ogni modo, quello che accade è quantomeno assurdo: mentre in Tribunale viene respinto l'ennesimo attacco ingiustificato all'operato del Gestore, condannando al pagamento delle spese processuali i soliti detrattori, che più volte hanno visto rigettare, nelle aule di giustizia, le loro rimostranze, si presentano i fatti come se in discussione ci fosse il contratto di project financing e non le iniziative di alcuni soggetti che, in palese contrasto con le normative vigenti, tentano in tutti i modi di far valere le loro ragioni, talvolta anche a danno della collettività.
Nonostante ciò, si riteneva comunque giusto chiarire quanto sopra, al fine di fornire, all'Utenza, una corretta informazione in merito a un così delicato e complesso argomento. Detto ciò, ogni ulteriore interpretazione dei fatti è da considerarsi pura fantasia.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 
<< •Inizio• < •Prec.• 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 •Succ.• > •Fine• >>

•Pagina 9 di 107•