Acqualatina
C.S. ACQUALATINA 04-11-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•

COMUNICATO STAMPA


Latina, 4 novembre 2015

Il Dott. Rocco Failla è il nuovo Vicepresidente di Acqualatina S.p.A.

Si comunica che il Consiglio di Amministrazione di Acqualatina S.p.A., nella seduta odierna, ha preso atto delle dimissioni del Vicepresidente, Dott. Angelo Costa, e ha cooptato nel proprio ambito, su indicazioni del Socio Privato, il Dott. Rocco Failla, nominandolo Vicepresidente della Società.
Il Dott. Failla, già Presidente di ENEL Hydro, è laureato in giurisprudenza, con master in business administration, e proviene dal gruppo Sella. È stato direttore del personale nel gruppo Ansaldo, Bnl Holding, gruppo Ilva, nonché Direttore del Personale e dell'Organizzazione di ENEL e Amministratore Delegato di ISMES.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 
C.S. ACQUALATINA 24-10-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•

COMUNICATO STAMPA

Latina, 24 ottobre 2015

Richiesta di rettifica ai sensi dell’art. 8 L. 47/1948 all’articolo “Bloccato il ricorso contro le tariffe” pubblicato a pagina 10 dell’edizione del 23/10/2015 del quotidiano “Il Giornale di Latina”.

                                                                                   

In relazione all’articolo in oggetto è necessario chiarire che questo confonde fatti del tutto estranei tra loro: l’ispezione dell’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI) e pronunciamenti di altra natura.

In merito all’ispezione AEEGSI dello scorso anno, occorre precisare che questa non ha nulla a che vedere con sentenze e ricorsi.

L’ispezione è una procedura ordinaria di verifica da parte dell’AEEGSI alla quale il gestore, Acqualatina in questo caso, partecipa fornendo tutta la documentazione e tutti gli approfondimenti necessari.

Nel caso in questione, Acqualatina conferma piena fiducia nella conclusione positiva della procedura formale, anche in base al buon esito dei confronti avuti con l’AEEGSI.

L’ispezione, comunque, non è ancora formalmente conclusa e, quindi,  non vi sono pronunciamenti dell’Autorità, in merito.

Relativamente ai pronunciamenti di tipo legale, a cui si fa riferimento nell’articolo, invece, si rende noto, prima di tutto, che non sussiste alcun giudizio penale. Dunque, pubblicare simili affermazioni è un atto ingiurioso nei confronti della Società. Inoltre, l’unico iter in atto è nato su iniziativa del gestore e non il contrario, di seguito i diversi step:

ü  nel marzo 2013, Acqualatina ha fatto ricorso presso il TAR della Lombardia contro la sentenza 585/2012 per far valere le proprie ragioni in merito al nuovo Metodo Tariffario Transitorio deliberato dall’AEEGSI.

ü  Il TAR, con sentenza 889/2014, ha poi accolto in gran parte le rimostranze del Gestore.

ü  L’Autorità ha, quindi, fatto ricorso al Consiglio di Stato.

ü  Ad oggi il Consiglio ha preso in considerazione l’appello dell’AEEGSI, congiuntamente con altri appelli simili presentati dai comitati e altri soggetti, ed ha deciso di sospendere i lavori sino al pronunciamento di un collegio di periti, nominato dallo stesso Consiglio, su uno degli appelli presentati e strettamente collegato a quello che vede coinvolti Acqualatina e AEEGSI.

Appare chiaro, dunque, che nulla è stato deciso e che nulla di quanto scritto nell’articolo risponde a realtà. Per evitare che si diffondano, in futuro, nuove false informazioni, Acqualatina ribadisce nuovamente la propria disponibilità a rilasciare, ove possibile, dichiarazioni precise e dettagliate agli organi di stampa.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 
C.S. ACQUALATINA 23-10-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•

COMUNICATO STAMPA
Latina, 23 ottobre 2015

Un altro passo avanti nel percorso di ottimizzazione delle reti del Sud Pontino.
Posto in opera il ponte-tubo per una nuova condotta idrica e una nuova condotta fognaria a favore di Comuni di Formia e Gaeta.
I lavori si inseriscono nel più ampio piano di risanamento della rete nel Sud Pontino voluto da Ente d'Ambito e Gestore.

Nel corso di questi giorni, il Gestore dell' ATO4 Acqualatina e il Comune di Formia sono al lavoro per ultimare la prima fase di un importante progetto che vede la posa in opera di un ponte-tubo calpestabile contenente una nuova condotta idrica e una nuova condotta fognaria che serviranno i territori comunali di Formia e Gaeta.
La struttura, installata presso la darsena di Formia, è stata resa possibile da un cofinanziamento Regione Lazio-Comune di Formia di oltre 400mila euro e da un investimento di oltre 600mila euro garantito dal Gestore idrico.
Nel mese di novembre i lavori verranno ultimati e le condotte verranno rese operative con notevoli vantaggi per gli Utenti dei Comuni interessati.
Grazie all'attivazione della nuova condotta fognaria, infatti, sarà possibile stabilizzare e rendere definitivo il collegamento al depuratore comunale dello scarico fognario denominato "Fosso Cacone". La nuova condotta, infatti, andrà a sostituire quella provvisoria approntata nel 2010 per arginare, nell'immediato, il problema degli scarichi fognari diretti a mare.
L'attivazione della condotta idrica, invece, permetterà di migliorare significativamente la pressione in rete, sia per l'area di Formia nord, sia per l'area sud del vicino Comune di Gaeta, grazie alla sua ampia portata.
È importante sottolineare che i suddetti lavori si inseriscono all'interno di un ancor più articolato piano di efficientamento della rete del Sud Pontino, che la Segreteria Tecnico Operativa dell'Ato4 e Acqualatina hanno avviato per far fronte alle annose criticità che caratterizzano quella parte di territorio.
Di questo piano fanno parte diversi interventi specifici come, ad esempio, il Recupero Dispersioni Fisiche, fortemente voluto dall'Ente d'Ambito, tanto è che la Segreteria Tecnico Operativa lo scorso 19 ottobre, al fine di attivare un percorso partecipato, ha anche indetto una prima riunione con i Sindaci dei Comuni interessati e con l'OTUC in rappresentanza degli utenti, per illustrare loro il piano-progetto ed il programma di lavoro.
L'obiettivo finale prefissato da Ente d'Ambito e Gestore è quello di procedere a una progressiva diminuzione dei volumi d'acqua dispersa lungo la rete di distribuzione a causa della vetustà della rete e della complessità degli schemi acquedottistici ereditati, migliorando, così, di netto, il servizio fornito alle Utenze.
Il Gestore trova doveroso scusarsi con tutti i cittadini per le interferenze alla viabilità che i suddetti interventi stanno comportando in questi giorni.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 
C.S. ACQUALATINA 20-10-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•

COMUNICATO STAMPA

Latina, 20 ottobre 2015

INIZIA IL SECONDO CICLO DI LETTURA DEI CONTATORI PER IL 2015.
A VALLECORSA E SANTI COSMA E DAMIANO PASSERANNO GLI INCARICATI DI PUBBLICO SERVIZIO.

Da lunedì 2 novembre 2015 il personale autorizzato da Acqualatina effettuerà il secondo ciclo di lettura dei contatori idrici per il 2015 nei Comuni di Vallecorsa e Santi Cosma e Damiano.
Il personale è qualificabile come "incaricato di pubblico servizio", si richiede pertanto agli utenti la massima collaborazione.

Il personale autorizzato effettuerà le letture dei contatori e le verifiche di funzionamento a partire da lunedì 2 novembre 2015. Le attività per la rilevazione dei consumi si protrarranno fino a sabato 21 novembre 2015 domeniche e festivi esclusi per il Comune di Vallecorsa e fino a sabato 19 dicembre 2015 domeniche e festivi esclusi per il Comune di Santi Cosma e Damiano.

Invitiamo gli utenti ad offrire la massima collaborazione dando accesso ai contatori ed a non ostacolare lo svolgimento delle normali attività di lettura in quanto il personale è identificabile come "incaricato di pubblico servizio".

Nel caso in cui il letturista non possa registrare la lettura del contatore, lascerà al cliente una cartolina per inviare l'autolettura. Questa cartolina deve essere restituita compilata entro cinque giorni per consentire la registrazione del consumo ed inserirlo nella bolletta successiva.

E' possibile inviare l'autolettura anche tramite il sito internet www.acqualatina.it<http://www.acqualatina.it/>, attraverso il menù "Autolettura", alla voce  "Inserisci la tua Autolettura", oppure chiamando il numero verde 800 085 850.

Nel caso in cui non sia possibile registrare la lettura ed il cliente non la invii, la bolletta sarà emessa su un consumo stimato.

Ricordiamo inoltre a tutti i clienti che i letturisti Autorizzati sono dotati di un tesserino di riconoscimento con foto. Ciascun letturista ha inoltre un numero di matricola: chiamando il numero verde 800 085 850 è possibile verificarne l'identità.

Infine, il personale Acqualatina non chiede mai denaro o assegni.
Invitiamo tutti i clienti a verificare l'identità dei letturisti chiamando il numero verde 800 085 850, dal Lunedì al Venerdì dalle 8.00 alle 20.00 ed il Sabato dalle 8.00 alle 13.00.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 
C.S. ACQUALATINA 07-10-2015 •PDF• •Stampa• •E-mail•

COMUNICATO STAMPA


Latina, 7 ottobre 2015

Acqualatina risponde al Sindaco Amici.

In riferimento alle dichiarazioni rilasciate dal Sindaco di Roccagorga Carla Amici in merito alla approvazione di un nuovo Bando per la selezione dei candidati di parte pubblica alla nomina nel Consiglio di Amministrazione e nel Collegio Sindacale di Acqualatina S.p.A., la Società ritiene doveroso far presente che l'"Avviso Pubblico", pubblicato da Acqualatina e oggetto dei commenti del Sindaco Amici, è stato redatto riportando del tutto pedissequamente - e non poteva essere altrimenti - il testo dell'apposito "Disciplinare" approvato allo scopo dall'Assemblea dei soci e ideato, concepito e materialmente scritto, in massima parte, proprio dal Sindaco Amici.
Di conseguenza, la "discordanza" lamentata dalla Amici nelle sue dichiarazioni, non sussiste tra lo Statuto Sociale e l'"Avviso Pubblico", bensì tra lo stesso Statuto ed il "Disciplinare" che, si ribadisce, è stato redatto quasi esclusivamente dal Sindaco di Roccagorga.
«Sento la necessità di difendere l'operato del management della società - afferma il Presidente di Acqualatina, Avv. Giuseppe Addessi - dalle infondate e strumentali lamentele del Sindaco Amici. Appare paradossale - continua l'Avv. Addessi - che, chi è stato in gran parte l'artefice dell'errore commesso nella redazione del "Disciplinare", oggi si arroghi il diritto di addossare ad altri responsabilità che sicuramente non hanno. Se la "discontinuità" nella gestione societaria invocata dal Sindaco Amici nelle dichiarazioni in commento - conclude il Presidente Addessi - pensa di adottare comportamenti di questo tipo, i cittadini-utenti del servizio idrico integrato dell'ATO 4, non avranno sicuramente nulla di che rallegrarsi.»

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

 
<< •Inizio• < •Prec.• 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 •Succ.• > •Fine• >>

•Pagina 5 di 107•