RICHIESTA DANNI •PDF• •Stampa• •E-mail•
Avvisi e Notizie

2.3.2011

Giungono segnalazioni di utenti che si recano presso uno sportello di Acqualatina richiedendo un rimborso di 600 euro a causa dei disagi causati dall'arsenico nell'acqua.

Precisiamo che tale richiesta non è corretta. L'associazione dei consumatori Codacons ha in effetti iniziato una azione giudiziaria per il rimborso dei danni da arsenico calcolati in via equitativa in 600 euro in maniera autonoma. L'azione non è rivolta  contro Acqualatina ed è ancora nelle fasi preliminari.

Pertanto nessuna richiesta di rimborso dei danni da arsenico al momento può essere presentata dagli utenti  agli sportelli di Acqualatina. Per informazioni rivolgersi agli sportelli Codacons.

 
ASSEMBLEA OTUC 15-2-2011 •PDF• •Stampa• •E-mail•
Avvisi e Notizie

Assemblea dell'Otuc il 15 febbraio scorso con all'O.d.G l'audizione dell'Ing. Giovannetti, responsabile della STO e dei vertici di Acqualatina.

L'ing. Giovannetti ha ampiamente illustrato la situazione attuale in riferimento al problema dell'arsenico fornendo una mappa aggiornata delle zone inquinate e delle iniziative messe in atto per garantire una soluzione in tempi rapidi del problema.

La data  prevista per l'ultimazione dei lavori è il dicembre 2012, cosa non gradita dalle associazioni che hanno lamentato lo scarso peso attribuito al problema dell'inquinamento da arsenico in passato in quanto ritengono che si poteva mettere a norma in tempi molto più brevi l'intero ATO4 sfruttando in maniera ottimale  le deroghe pluriennali concesse dalla C.E.  Inoltre hanno sottolineato la scarsa informazione data sia alle Associazioni stesse che all'utenza . Hanno poi sollevato perplessità sul volantino illustrativo distribuito agli utenti  del cui contenuto non erano a conoscenza e che  da più parti è stato giudicato non conforme al dettato giuridico.

Si è passati poi all'esame con Acqualatina delle modifiche richieste al Regolamento che verranno presentate alla prossima Conferenza dei Sindaci per l'approvazione.

Le Associazioni hanno poi valutato positivamente l'apertura del primo Punto Acqua presso il Comune di Norma,  sportello a disposizione del cittadino in gradodi fornire tutte le informazioni necessarie sul rapporto con Acqualatina evitando cosi il disagio di recarsi nel capoluogo. E' stato osservato che questa iniziativa nasce da una precisa richiesta dell'Otuc fatta negli anni passati e che gli sportelli vanno estesi in tutta l'ATO4 anche con il pieno supporto delle associazioni dei consumatori.

Infine il Presidente Antonio Villano ha salutato l'assemblea in quanto giunto a fine mandato. Il suo saluto  è visibile cliccando qui. L'assemblea ha ringraziato il Presidente evidenziando il notevole impegno profuso nel difficile compito di riorganizzare e far funzionare al meglio l'Otuc superando difficoltà ed incomprensioni che nel passato avevano di fatto impedito all'organismo di tutelare gli utenti.

 

 
Incontro Otuc-Acqualatina 20.1.2011 •PDF• •Stampa• •E-mail•
Avvisi e Notizie

Si è svolto il 20 gennaio u.s. un incontro tra  le associazioni firmatarie del protocollo d’intesa  e  Acqualatina presso la sede di Acqualatina con i seguenti punti all’o.d.g.:

  1. REGOLAMENTO CONCILIAZIONE E PROTOCOLLO D’INTESA _ RATIFICA MODIFICHE ED EVENTUALI AGGIORNAMENTI PROPOSTI DALLE ASSOCIAZIONI
  2. MODIFICA MODALITA’ STESURA DELLE PROPOSTE DELLA CAMERA DI CONCILIAZIONE INOLTRATE ALLA DIREZIONE
  3. FLASH SU ARSENICO
  4. Flash su MINTURNO
  5. PUNTI ACQUA COMUNALI _ AVVIO PROGETTO PILOTA COMUNE DI NORMA
  6. NUOVA BOLLETTA E PAGAMENTO TRAMITE SISAL
  7. NUOVO SITO WEB
  8. NUOVA PROCEDURA ALLACCI RETE IDRICA E FOGNARIA
  9. FLASH SU TORBIDITÀ

L'ordine del giorno non è stato esaurito per cui è prevista una nuova seduta a breve.

Per quanto riguarda il primo punto,  la richiesta di modifiche è stata concordata in sede Otuc dopo varie riunioni tra le varie associazioni componenti. Si è ravvisata l’opportunità di specificare le associazioni che intendono partecipare attivamente, con riunioni periodiche, alle proposte di modifica del regolamento idrico e di segnalare al gestore eventuali disfunzioni di servizio e le associazioni che non intendono partecipare ad alcuna riunione e che hanno per obiettivo l' utilizzazione della camera di conciliazione,

La proposta del Dott. Romanò è stata  quella di creare un protocollo d’intesa con le associazioni firmatarie, Acqualatina e l’Ato 4 al fine di creare un tavolo di concertazione che periodicamente si riunisce  per discutere dei vari problemi della gestione della risorsa idrica,

In merito al problema arsenico,  le associazioni hanno contestato l’amministratore per non averci mai informato nel passato di tale problematica. Inoltre le associazioni  non sono mai state convocate alle  riunioni che si sono tenute in modo costante negli ultimi tempi. Abbiamo infine chiesto di inoltrarci tutte le informazioni su  quanto è stato fatto in questi anni sul problema dell’arsenico e di quanto si stà facendo adesso

In merito al flash sul  comune di Minturno relativo ad una sanatoria per utenti non regolarmente contrattualizzati, abbiamo contestato duramente l’amministratore che ha sottoscritto un  accordo con il comune di Minturno per sanare irregolarità sui contratti dei vari utenti ivi residenti  senza che le associazioni ne fossero state messe a conoscenza. L'accordo  a nostro giudizio è positivo ma  non può  interessare un solo comune ma deve essere esteso  a tutti i comuni dell’ATO 4. Non è inoltre accettabile che  questo accordo scarichi  la responsabilità penale, in caso di dichiarazione mendace, sull’utente e non più al comune come ha fatto fino a tutto settembre 2010.  Riteniamo infatti che con quest’accordo da una parte il comune di Minturno si tira fuori da ogni responsabilità e dall'altra Acqualatina accetta una semplice autodichiarazione degli utenti sprovvisti di qualsiasi documento che comprovi la regolarità dell’allaccio alla fognatura  con una piccola penale di euro 50,00. L'Otuc ha fatto presente all’amministratore che questa procedura, non prevista dal regolamento idrico,  deve assolutamente essere estesa a tutti gli utenti che, pur essendo allacciati regolarmente, non si trovano più in condizioni di dimostrare la loro posizione con materiale cartaceo anche a causa della assoluta carenza di documentazione nei comuni di residenza.

Gli altri punti all’odg sono stati rinviati alla prossima riunione.

 
<< •Inizio• < •Prec.• 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 •Succ.• > •Fine• >>

•Pagina 49 di 50•