C.S. ACQUALATINA 06-02-2016 •PDF• •Stampa• •E-mail•
COMUNICATO STAMPA

Latina, 6 febbraio 2016
Il depuratore di Via del Campo potenziato e ampliato interamente con fondi di Acqualatina.


Nell'articolo "La storia marcia del depuratore di Aprilia", pubblicato a pagina 9 dell'ultima edizione de "Il Caffè", vengono riportate falsità in merito ai lavori sul depuratore di Via del Campo che Acqualatina ritiene necessario e doveroso rettificare.
L'impianto, nonostante sia stato costruito nel 1997, come riportato nell'articolo, non è mai entrato in funzione poiché strutturalmente inadeguato a supportare la mole di lavoro richiesta. Per ovviare a ciò, negli anni successivi, non appena assunta la gestione del servizio idrico integrato ad Aprilia, Acqualatina ha dato il via a importanti lavori di risanamento e messa a  norma del sito.
Tali lavori di ampliamento e potenziamento, però, al contrario di quanto si scrive, sono stati realizzati interamente con fondi di Acqualatina, senza alcun supporto esterno. Nonostante il comune di Aprilia abbia richiesto finanziamenti alla Regione Lazio, infatti, tali fondi non sono mai stati elargiti e, dunque, i lavori sono stati finanziati interamente dal Gestore, per un importo pari a 1,1 milioni di euro.
Peraltro, è solo grazie all'intervento di Acqualatina che il depuratore ha potuto ottenere l'autorizzazione allo scarico, mai ottenuta prima, e divenire pienamente funzionante. Tutto ciò, però, è stato omesso, nell'articolo.
Al fine di fornire sempre una corretta e completa informazione ai lettori, Acqualatina ribadisce la propria disponibilità per ogni tipo di supporto in merito al reperimento di dati relativi al servizio reso.
Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.