COMMISSARIAMENTO IN VISTA? •PDF• •Stampa• •E-mail•
Avvisi e Notizie

Il Garante Regionale del Servizio Idrico Integrato avv. Di Stefano ha convocato la Consulta degli Utenti e Consumatori di cui fanno parte la Lega Consumatori Latina con il  prof. Antonio Villano e il Codacons Latina con il dott. Massimo Cusumano.

Nulla di straordinario ovviamente se non fosse che all'ordine del giorno, al punto 2, si può leggere:

"Avvio delle procedure di commissariamento da parte della Regione Lazio, tese a garantire l’unitarietà della gestione all’interno dell’ambito"

In parole povere si parlerà del progetto della Regione che sembra voglia commissariare l'intero SII regionale e costituire quindi un unico grande ATO con competenze su tutta la rete idrica del Lazio. Considerato che nei 5 ATO regionali le cose vanno in maniera alquanto diversa con una efficenza piuttosto variabile  rispetto alle prescrizioni di legge, sembra azzardato ipotizzare che una struttura centralizzata riesca li dove hanno fallito negli anni le strutture locali.

La stessa assegnazione dei singoli comuni agli  ATO è stata contestata da più parti, ultimo caso eclatante quello di Civitavecchia che ha visto la nomina di un commissario regionale ad acta per passare ad Acea Ato2,  gli investimenti sono spesso fantomatici, le perdite incalcolabili, l'arsenico che spadroneggia ancora in parecchi comuni, le tariffe che  non vengono aggiornate dall'Autority e quindi sono giudicate severamente nelle aule dei Tribunali.

Si potrebbe continuare a lungo e sinceramente si resta perplessi nell'immaginare l'entità del  carico di lavoro da parte di un ufficio regionale unico e come questo riuscirà a farvi fronte migliorando la situazione attuale.